Chiusura dell’attività

Il progetto “Essere Neet senza volerlo” presentato dalla cooperativa “Koinè” e finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del bando per cofinanziare i progetti sperimentali rivolti ai NEET (Delibera del G.R. n.989 del 25/11/2013) aveva come scopo quello di dare corso alla sperimentazione di strategie innovative e replicabili allo scopo di intercettare i NEET, ovvero i giovani che non studiano, non lavorano e non svolgono corsi di formazione.

Il progetto prevedeva tre tipologie di attività. Da un lato, quelle aventi come obiettivo l’intercettazione dei NEET nelle aree di Arezzo e San Sepolcro, dall’altro le attività di orientamento, formazione e presa in carico ed infine, le attività di valutazione e di ricerca.

Il progetto è stato implementato a partire dal Novembre 2012 ed ha avuto una durata complessiva di 12 mesi.

 

Risultati Ottenuti

Grazie alle attività intraprese il progetto ha raggiunto i seguenti risultati:

  • Intercettazione di 330 giovani che erano nella condizione di NEET.
  • Il 100% dello stesso campione risulta oggi iscritto al Centro per L’Impiego.
  • Sul 70% di questi giovani è stato possibile eseguire il follow-up, ovvero sono state effettuate delle telefonate dopo circa 6-9 mesi dal colloquio chiedendo loro quale fosse la loro condizione attuale.
  • solo il 37% delle persone che hanno risposto alle telefonate di follow-up è rimasto nella condizione di NEET. La restante parte sta svolgendo un’attività, sia essa di tirocinio, formazione, servizio civile o vero e proprio “lavoro”.
Share on:

Comments are closed.